MonteverdeToday

"No ai rom in via Ramazzini". E l'ex grillino attacca: "Sgombero River mi ha ricordato Alemanno"

Fratelli d'Italia e Lega stigmatizzano la scelta di ospitare nel centro d'accoglienza alcune famiglie rom sgomberate da Camping River. Scelta contestata anche dagli ex grillini del Municipio XI

Lo sgombero di Camping River e l'iniziale trasferimento di oltre 40 persone nel centro d'accoglienza di via Ramazzini, non è stato indolore. Da giorni il centrodestra è in fibrillazione. L'area infatti, gestita dalla Croce Rossa non è ritenuta idonea ad ospitare nuove emergenze. 

La protesta di Fratelli d'Italia

"Il problema non si può risolvere in questo modo, ossia spostandolo i rom da una parte all’altra della città, in questo caso a due passi dal centro di Roma tra i quartieri Portuense e Monteverde" ha osservato Federico Rocca, responsabile Enti Locali di Fratelli d'Italia. Il partito di Giorgia Meloni ha organizzato una manifestazione di protesta, davanti l'ingresso della Croce Rossa. "Se questo è il piano del Sindaco Raggi e del Ministro Salvini - ha dichiarato Rocca -  noi siamo nettamente contrari".

La serenità del quadrante

Fortemente critici verso l'operazione si sono mostrati anche i consiglieri Giovanni Picone e Marco Giudici, appena approdati nel Municipio XI tra le fila della Lega. "Se la Raggi, nel silenzio della Presidente del Municipio XII Silvia Crescimanno, pensa di utilizzare Monteverde come ricovero per rom si sbaglia di grosso - hanno tuonato i due - Bisogna intervenire con urgenza anche perché la serenità di un intero quadrante cittadino è nuovamente minata dalla possibilità di un nuovo campo nomadi autorizzato, proprio in via Ramazzini dove solo qualche mese fa eravamo riusciti a far chiudere l’hub per l’accoglienza di migranti che tanti disagi aveva recato ai residenti".

Le critiche degli ex grillini

L'operazione è stata giudicata negativamente anche dai consiglieri del Municipio XI. E non solo di centrodestra. Per l'ex grillino del Municipio XI Mirko Marsella "siamo in presenza dell'ennesimo esempio di improvvisazione. Si sgombera un campo Rom senza un minimo di programmazione. Alcuni – ha ricordato Marsella, oggi transitato su LEU - sono in strada altri in  via Ramazzini. Il Movimento Cinque stelle prosegue quindi con interventi da propaganda, senza aver programmato le conseguenze". Critiche arrivano anche da Gianluca Martone un  altro ex pentastellato dell'XI, recentemente passato al gruppo misto. "Non è giusto che siano sempre i soliti territori a dover affrontare le criticità. Da noi già c'è la spinosa questione di via Candoni, perchè non si pensa mai di creare dei centri d'accoglienza in zone come l'Olgiata? Detto questo – conclude Martone – lo sgombero di Camping River con quella modalità, ovvero senza pensare alle conseguenza del caso, mi ha fatto pensare allo stile di Alemanno". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Federico Tomei morto in un incidente: calcio laziale in lutto per la perdita del 22enne

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

  • Incidente in via Casilina, schianto all'alba con la Smart: muore un ragazzo di 22 anni

Torna su
RomaToday è in caricamento