MonteverdeToday

Scuola Girolami, a quasi un anno dalla chiusura affidate le indagini sismiche. Ma sulla riapertura nessuna notizia

Tempi lenti per i lavori alla Girolami, polo scolastico d'eccellenza di Monteverde chiuso dal 4 aprile 2019 per il crollo di un controsoffitto. Genitori infuriati: "Risposte poco esaurienti"

Il controsoffitto crollato alla Girolami

"Le risposte che ci sono state date sono come sempre poco esaurienti" commenta il rappresentante del Consiglio dei genitori della scuola Girolami, il plesso del quartiere Monteverde, parzialmente chiuso dal 4 aprile 2019 per il crollo di un controsoffitto, appena uscito da un question time nella sede del municipio XII. 

I genitori, tramite le forze di opposizione, hanno posto una serie di domande agli amministratori dell'ente locale sul cui territorio ricade la scuola, polo d'eccellenza dell'intero quadrante che ora chiuso quasi interamente da un anno, rischia il tracollo. 

Perché i fondi per la messa in sicurezza dei locali ci sono, un milione e 500mila euro stanziati dal ministero della Pubblica istruzione. Ma ancora è tutto fermo alle indagini sulla vulnerabilità sismica dell'edificio, propedeutiche all'inizio del cantiere vero e proprio. 

"Ieri è stato firmato il contratto di affidamento dell'indagine" ha fatto sapere l'assessore ai Lavori pubblici e Pubblica sicurezza Valerio Vacchini durante il Consiglio municipio di oggi, in risposta al question time. 

Lo sfogo del preside: "Noi lasciati soli dal Comune"

"Sui tempi di riapertura non possiamo quantificarli ancora, ma se l'indagine che partirà a breve confermerà, e non peggiorerà, il quadro generale, potremmo riaprire altre tre classi". Quindi sarebbero 16 su 30. Uno sforzo che però potrebbe non bastare ad accogliere tutti i bambini il prossimo anno. Oggi per lo più dislocati nella scuola Gramsci, istituto a più di due chilometri di distanza nel quartiere Portuense. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Altra questione aperta: il servizio navetta per il trasporto, fino a oggi finanziato dal Miur, ma solo fino a giugno. "Il municipio ha confermato di non poter rifinanziare il servizio" spiegano ancora i genitori, tra rabbia e delusione per l'eterna burocrazia che sta tenendo in scacco, da quasi un anno, la scuola fiore all'occhiello dell'intero municipio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus, 1901 casi positivi nel Lazio. A Roma trend dei contagiati in calo

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

Torna su
RomaToday è in caricamento