MonteverdeToday

Nell'asilo inaugurato da Raggi si soffoca per il caldo, bimbi dormono a 34 gradi: "Comprate dei Pinguini"

Aule torride e svenimenti tra le insegnanti. Tante le segnalazioni al municipio XII sia del personale docente che delle mamme, tutte cadute nel vuoto

L'asilo nido di via Aquilanti

Inaugurato in pompa magna neanche due anni fa, al nido Aquilanti si gela d'inverno e si muore di caldo d'estate. In questi giorni di afa record le "stanze del sonno", dove i bimbi fanno il riposino pomeridiano, ribollono a 34, 35 gradi. E i 70 piccoli utenti delle tre sezioni ospitate, testimoniano le maestre, sono irrequieti, dormono male, chiedono continuamente di bere ed essere rinfrescati con l'acqua. Accade nel quartiere Massimina, nella struttura aperta con grandi applausi della sindaca Virginia Raggi, presente nel 2017 al taglio del nastro.

Le maestre: "Municipio risponda"

"La questione delle alte temperature è stata segnalata più volte al municipio (il XIIesimo, ndr) ma non abbiamo mai avuto risposta" raccontano a RomaToday le 13 educatrici dell'asilo. Preferiscono restare anonime, per il momento, e parlare a nome dell'intero gruppo. Se però il problema non dovesse risolversi nemmeno questa volta, si dicono pronte a metterci la faccia e a rischiare anche il licenziamento."E' una questione molto seria". E non nuova. La si conosce da diverso tempo. 

"Hanno montato delle tende per limitare un po' il riscaldamento delle stanze" spiegano le maestre. Ma non è bastato e non basta. Anche perché la localizzazione delle struttura non è delle migliori: nemmeno un po' di verde sul perimetro di cemento che aiuti a rinfrescare gli ambienti. "L'estate scorsa abbiamo patito lo stesso inferno" spiega ai nostri taccuini una mamma, Monica, tra le più attive con mail e segnalazioni continue sia al dipartimento Servizi educativi del Campidoglio che al municipio competente. 

La Asl in sopralluogo: "Comprate Pinguini"

Le risposte non sono mai arrivate, se non negli ultimi giorni, a seguito di un sopralluogo effettuato da tecnici della Asl regionale. Che hanno certificato la presenza di un microclima non adatto a ospitare bambini ma anche lavoratori. "Un'insegnante si è sentita male giorni fa" racconta ancora Monica. "La Asl ci ha detto che dovremmo comprare dei Pinguini". Richiesta formulata alla direzione tecnica del municipio, che in una nota protocollata di oggi inviata anche alla presidente M5s Silvia Crescimanno, ha subordinato la possibilità di acquisto di "apparecchi refrigeranti" alla presenza di fondi a bilancio. Tocca risolvere al più presto al grana, anche perché la scuola è tra quelle che resteranno aperte anche nel mese di luglio. 

Una storia di continui disservizi quella dell'asilo nido di via Aquilanti. Inaugurato a settembre 2017 nonostante fosse pronto dal 2015, è stato oggetto di continue denunce da parte di genitori e maestre. Dalle infiltrazioni d'acqua dal soffitto, alle classi al gelo d'inverno e ora al caldo insopportabile nei giorni più roventi dell'anno. 

"Convocheremo commissione Trasparenza"

"E' evidente che la Presidente Crescimanno non ha a cuore la salute e il benessere dei bambini, permettendo che questa struttura rimanga aperta con una temperatura media fuori dai limiti imposti dall’ASL senza muovere un dito" commenta il capogruppo della Lega in municipio Giovanni Picone. "Ogni anno a causa della loro incapacità, il M5S al Municipio XII non riesce a impegnare tutti i fondi a bilancio buttando all’aria risorse importanti per il benessere del territorio e per i servizi essenziali per le famiglie. Convocheremo ora una Commissione Trasparenza per far luce sulla vicenda del nido Aquilanti".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

Torna su
RomaToday è in caricamento