MonteverdeToday

Monteverde: minaccia e sequestra le sorelle, arrestato marocchino

L'uomo da mesi avanzava pressanti richieste di denaro alle due sorelle proprietarie di un bar. Ieri la situazione è degenrata con minacce con un coltello che hanno costretta una delle due a chiamare la polizia

Nella giornata di ieri in zona Monteverde, i poliziotti della Questura di Roma hanno arrestato un cittadino di origini marocchine di 35 anni, responsabile dei reati di sequestro di persona, minacce aggravate e resistenza a pubblico ufficiale.

L’uomo da mesi avanzava pressanti richieste di denaro alle sue due sorelle, proprietarie di un bar. Questa mattina si è presentato nel loro locale, avanzando l’ennesima richiesta di soldi, malmenando e minacciando con un coltello alla gola una delle due che al momento era sola. Dopo circa un’ora la seconda sorella accortasi dell’aggressione è riuscita a chiamare il 113 e avvisare la Polizia.

Immediatamente sono giunte sul posto due Volanti e gli agenti hanno fermato l’uomo che ha opposto resistenza ed ha provocato loro lesioni. Dopo una breve colluttazione è stato bloccato e tratto in arresto.

Potrebbe interessarti

  • Saldi estivi a Roma, manca poco: quando iniziano

  • Cinema all'aperto a Roma: indirizzi e film in programma nell'estate 2019

  • Come vestirsi ad un matrimonio d'estate: consigli di stile

  • I rimedi naturali per allontanare api, vespe e calabroni senza danneggiare l’ambiente

I più letti della settimana

  • Giallo di Torvaianica, il compagno di Maria Corazza ha incontrato tre persone venerdì mattina

  • Viale Marconi: violentate e picchiate in strada. Aggressore fugge e viene investito

  • Perde il controllo della moto e finisce contro il guardrail: morto 27enne romano

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 15 e domenica 16 giugno

  • Interrogatori, autopsia e filmati delle telecamere di sorveglianza: giallo di Torvaianica verso la svolta

  • Gta Fiumicino: ruba auto, prende contromano il Terminal 1, causa incidente e sale su carro attrezzi

Torna su
RomaToday è in caricamento