homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Monteverde Today

Rimasti disoccupati, si danno allo spaccio: arrestati padre e figlio

I due, di 53 e 22 anni, hanno confessato ai poliziotti che li arrestavano di aver intrapreso l'attività di spaccio perché rimasti senza lavoro. Il figlio riceveva i "clienti" a casa e il padre si occupava delle consegne a domicilio

In tempi di crisi economica si è disposti a tutto pur di guadagnare. E' il caso di un padre e un figlio romani, rispettivamente di 53 e 22 anni, che ai poliziotti che li hanno arrestati hanno confessato di avere intrapreso l'attività da spacciatori perché rimasti senza lavoro. Da un po' di tempo gli agenti, durante il servizio di pattugliamento nella zona di Monteverde, avevano notato un'auto di media cilindrata percorrere più volte le strade del quartiere.

Insospettiti, nel pomeriggio di ieri, dopo aver visto l’occupante del veicolo impegnato in quello che poteva sembrare uno scambio di “soldi-droga”, hanno deciso di fermarlo per un controllo. Dopo averlo identificato, i poliziotti hanno chiesto all’uomo se detenesse della sostanza stupefacente all’interno dell’autovettura, ma l'uomo ha negato. Poi, messo alle strette, il sospettato ha cominciato ad assumere un atteggiamento collaborativo, spiegando agli agenti che a causa della perdita del lavoro si era messo a spacciare assieme al figlio. Spiegava inoltre, che mentre il figlio si occupava dello spaccio ricevendo i “clienti” a casa, lui effettuava le consegne a domicilio servendosi della macchina.

A questo punto i poliziotti sono andati a casa del soggetto per procedere alla perquisizione domiciliare trovando e identificando anche il figlio che, nella speranza di evitare una verifica approfondita, spontaneamente consegnava agli agenti un piccolo involucro in cellophane contenente alcuni grammi di cocaina. Ma la strategia del giovane non ha avuto i frutti sperati. Gli inquirenti, continuando nella perquisizione hanno sequestrato all’interno della camera da letto in uso al padre, tre involucri contenenti polvere bianca, un bilancino di precisione, denaro contante, sostanza per il taglio e materiale per il confezionamento.

Nella stanza del ragazzo invece, sono stati recuperati e sequestrati 36 semi di marijuana, due “pezzi” di hashish, altro materiale per il confezionamento e un’agenda con appuntati nomi e cifre riconducibili alla contabilità dell’attività di spaccio. Sequestrati anche 3 telefoni cellulari di cui i due non hanno saputo fornire spiegazione, sicuramente usati da qualche acquirente, come merce di scambio per acquistare lo stupefacente. I due, al termine degli accertamenti sono stati arrestati per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente e sono ora a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa di processo.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (18)

  • Il fine giustifica i mezzi !

  • Avatar anonimo di batman
    batman

    embè nun vedo qualè er problema se so messi a venne e se li so bevuti so l'incidenti der mestiere se beveno un sacco de gente mo a sti due che je volemo fa na statua?

  • Avatar anonimo di Cipolla
    Cipolla

    Tutti devono da mette la pila sur foco

  • Avatar di as
    as

    alla fine per vivere purtroppo quando stai sull'orlo della crisi arrivi anche a questo a spacciare.....

  • Avatar anonimo di Mirko
    Mirko

    In tempi di crisi nn si fa di tutto per guadagnare, ma si fa di tutto per vivere. Prima di giudicare provate a mettervi nei loro panni, se perdete il lavoro con una famiglia a carico sensa trovare un'altra occupazione voi che avreste fatto?? Le soluzioni nn sono molte...

    • Avatar anonimo di Mark
      Mark

      Ke discorsi fai......in due UNO di 22 anni non trova lavoro???diciamo ke spacciare fa piu comodo....ma rapinare si fanno piu soldi e un furgone portavalori??ancora Meglio a Mirko ma ke discorsi fai....se UNO e'onesto rimane onesto....

  • Avatar anonimo di Anonimo
    Anonimo

    Annate a pulì i cessi!!!!!

  • Avatar anonimo di Ivo
    Ivo

    Tutti esauriti

  • siiii ora che ci penso la fornero sta facendo cosi'......ahahahaha

  • Bono sara' mica la nuova legge sull'art 18 ke perso il lavoro si spaccia???perche' quello sta facendo visto ke solo gli statali non si toccano!!!!!

    • Avatar anonimo di statale
      statale

      ...e come se dice a roma... Te la pii nderxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx!

      • Avatar anonimo di Mark
        Mark

        Statale buffone io non Ho bisogno di protezione come te vivo senza raccomandazione da lib prof....quindi tu pagliaccio raccomandato te la pii in do c.lo tu buffone

        • Avatar anonimo di statale
          statale

          ...libero professionista? che fai o spacciatore pure te? na cosa è certa nun vengo a magnà a casa tua e continua a rosicà

          • ma ki te ce vole a casa mia sei un pappone meglio spacciare ke leccare il c.lo come te sei finto avrai dato pure il c.lo buffone...

            • Avatar anonimo di statale
              statale

              se per te è meglio spacciare ti auguro de core de andà in carcere e comunque fatte una visita da un dottore perchè non stai bene! sei un'altro fallito dei tanti

              • Avatar anonimo di Mark
                Mark

                non ho bisogno ne di spacciare ne di essere un raccomandato come te che si vende l'ano per lavorare....quindi ho la fedina penale piu' pulita del tup c.lo...seconda cosa ho studiato e non sono un lekkino come te....per ultima vatte a ricovera' eppoi vedi de lavora perke' so io ke te pago invece de sta senza fa un ca..o me auguro ke te beccano a non fa nulla e te mandano a pane e acqua raccomandato de m..da.... non ce parlo coi lecchini

                • Avatar anonimo di nostatale
                  nostatale

                  aricoverete te e a lavora vacce te io nn ce vado perchè non so statale anzi il lavoro non ce l'ho proprio e è da ieri che sto a ride e te sto a pia per xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx co sta storia 

        • Avatar anonimo di Ivo
          Ivo

          Esaurito

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ostia, ancora cassonetti in fiamme: indagini in corso per scovare i piromani

  • Politica

    Consulenze Asl: Raggi modifica il post sull’indagine, sparisce attacco al Pd

  • Incidenti stradali

    Incidente a Castelverde: con l’auto fuori strada, morto 32enne

  • Cronaca

    Così la cocaina arriva all'aeroporto di Fiumicino, sequestrati 16 chili

I più letti della settimana

  • XII municipio, ecco la giunta Crescimanno. Un assessore revocato dopo un giorno

    Torna su
    RomaToday è in caricamento