MonteverdeToday

Colli Portuensi, scuola materna chiusa: i bimbi in un plesso a Corviale. Genitori infuriati in municipio

Mamme e papà non hanno preso bene la notizia: una delle strutture previste per il trasferimento è a quattro chilometri di distanza

Dai Colli Portuensi al serpentone di Corviale. Una routine quotidiana tutta da riorganizzare per le famiglie della Margherita Hack, ex Girolami, la scuola chiusa per inagibilità dopo il crollo del soffitto, i primi di aprile, in un'aula della materna. Sono settecento i bambini da trasferire, e ieri in commissione Scuola è arrivata la notizia, per qualcuno, pessima: sarebbero due le destinazioni temporanee per consentire il proseguo delle lezioni, la Gramsci di via Affogalasino al Trullo, e il plesso di via Mazzacurati a Corviale. Il primo non dovrebbe rappresentare un problema: dista tre minuti di macchina, poco più di un chilometro di strada. E' il secondo che ha fatto montare la rabbia di mamma e papà.

Questa mattina si sono presentati in circa cinquanta nell'aula consiliare di via Fabiola. "E' una follia pensare di spostare i bambini così lontano e in un quartiere del genere" racconta a RomaToday Paola, mamma di un alunno della Margherita Hack. "A parte che la struttura è da risistemare, abbiamo fatto anche dei sopralluoghi". Una palazzina nuova, ma da ritoccare e adeguare per quanto riguarda le aule della materna. "E poi non si tiene conto dei disagi enormi. Mio figlio veniva preso a scuola dalla nonna, che però non ha la macchina". Come Paola sono decine le voci contrarie che si levano in Consiglio. Anche perché ci sarebbe la possibilità di utilizzare aule in scuole private della zona, che avrebbero dato la loro disponibilità. "Non si possono prendere le decisioni in questo modo, senza interpellare minimamente i genitori". 

Anche perché non è stata data una scadenza. Il trasferimento, è la speranza, dovrebbe avvenire entro maggio. Se si trattasse di sopportare il disagio fino a giugno, per poi tornare a settembre nei locali della Hack, forse l'opzione potrebbe essere digerita. Ma non è certo. Nella scuola dei Colli, sono in corso una serie di indagini sui solai delle classi. Solo dal responso si capiranno i tempi di rientro. 

"Ci rendiamo conto del disagio per le famiglie e ce ne rammarichiamo" commenta a RomaToday la presidente M5s Silvia Crescimanno. "La Mazzacurati e la Gramsci sono le due soluzioni che siamo riusciti a trovare nel pubblico. Stiamo facendo il possibile per limitare i problemi, ad esempio fornendo il trasporto scolastico". Ma sulle tempistiche ancora resta un punto interrogativo. "Presto anche su questo riusciremo a dare risposte". E i lavori all'ex Girolami? "Il Campidoglio ci appoggia per quanto riguarda i fondi - promette la minisindaca - sono in corso accertamenti per definire il tipo di intervento necessario e i costi". 

"Chiediamo che si trovi una soluzione territoriale, nel nostro municipio - commentano i consiglieri del gruppo Pd in municipio - anche per non far morire il tessuto sociale della scuola. E comunque non hanno ancora nominato l'ingegnere che dovrà seguire il progetto per la Hack. E' gravissimo, va trovato e va fatto presto". Senza contare la richiesta di istituire al più presto una Commissione speciale per l'edilizia scolastica: "I grillini ce l'hanno bocciata". 

"Siamo fermamente contrari a collocare le classi della Girolami alla scuola Mazzacurati - commentano anche i consiglieri della Lega Giovanni Picone e Marco Giudici - e chiediamo alla Croce Rossa di mettere a disposizione le proprie strutture ed i propri mezzi per garantire continuità al servizio scolastico". Già, perché piuttosto che finire davanti al serpentone, i genitori preferirebbero l'allestimento di una sorta di tendopoli in via Agnelli, in un ex parcheggio. Ipotesi emersa durante la seduta di Consiglio di oggi. "Mamme e papà sono giustamente sul piede di guerra e la giunta municipale, come al solito, ha mal interpretato le loro esigenze. Ora si cambi passo".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Incidenti stradali a Roma, giovedì di sangue: tre morti e una bimba di 10 anni in gravi condizioni

Torna su
RomaToday è in caricamento