MonteverdeToday

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Largo Forlanini, quando i bambini dicono basta al degrado. Dai cinque stelle l'annuncio e zero fatti

I piccoli alunni della scuola di fronte al giardino sono i protagonisti di un video girato dai genitori. Come vorrebbero il loro parco dei sogni. Mentre il progetto di restyling è bloccato

 

C'è chi gioca a nascondino, chi ad "acchiapparella", chi per divertirsi si accontenta di dare due calci al pallone. Ma bambini e ragazzi dell'istituto Forlanini (630 alunni dai 3 ai 14 anni), vorrebbero tanto di più per il parco che affaccia sulla loro scuola. In un video girato dai genitori, e diffuso sul web, i più piccoli raccontano il parco che vorrebbero, un misto di sogno e realtà.

Interrogati da mamma e papà, prima restituiscono quello che vedono: "sporcizia", "gente che butta bottiglie", uno spazio "vuoto", "senza giochi". Parole semplici, perfette per descrivere il degrado di quel fazzoletto verde, largo Forlanini, abbandonato da anni. Cosa vorrebbero i bambini che ci passano i pomeriggi dopo scuola? Altalene, scivoli, una pista per pattinare, un dondolo, due porte per fare una partita a calcio fatta bene. Richieste certo non impossibili da realizzare, ma di fatto ignorate per anni dal Comune. 

Eppure, un anno fa, l'assessore all'ambiente Pinuccia Montanari annunciava un investimento di 800mila euro di fondi per finanziare la riqualificazione dell'area recuperando un progetto della giunta precedente di centrosinistra rimasto nel cassetto. Stando agli annunci il bando doveva partire a gennaio scorso. E dovevano arrivare una cancellata perimetrale alta più di due metri con quattro cancelli d’ingresso, percorsi pedonali pavimentati, nuovi giochi per i bambini, un’area fitness e rampe per gli skateboard. Ma del restyling non si è ancora visto niente. Senza contare che non è mai stata risolta la questione della suddivisione di competenze dello slargo, in parte in capo al dipartimento Ambiente, ma in parte privato, dei frontisti che con le attività commerciali affacciano sull'area. 

Il risultato è l'ennesimo punto verde della città che potrebbe diventare una risorsa e invece rimane un luogo poco invitante, specie per i più piccoli. "Un giorno abbiamo contato 200 bottiglie di vetro sparse per la piazza - raccontano i genitori - panchine rotte, siringhe, mattoni divelti, un fiume di fango quando piove, un recinto cadente a isolare il nulla. Piazza Forlanini non è per i bambini". E forse nemmeno per mamme e papà.

"Nonostante le promesse non è stato investito un euro per il progetto di riqualificazione che garantirebbe la presenza di un'area giochi chiusa e protetta - commenta il consigliere del municipio XII Giovanni Picone e il dirigente della Lega Fabrizio Santori - come gruppo Lega presenteremo un emendamento alla prossima sessione di bilancio per garantire che almeno interventi più urgenti possano venire realizzati a tutela e sicurezza dei piccoli utenti"

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento