MonteverdeToday

Cassonetti fuori posizione e tombino sprofondato: donna inciampa, cade fra i rifiuti e si ferisce al braccio

E' accaduto in via Giovanni De Calvi a Monteverde nel pomeriggio di domenica 13 ottobre. La donna costretta alle cure dell'ospedale

La donna ferita in via De Calvi (foto Francesca Porcari)

I problemi dell'Urbe racchiusi in una fotografia che immortala una donna in terra ferita fra i rifiuti vicino i cassonetti a causa di un tombino sprofondato. Così una tranquilla domenica pomeriggio è terminata all'ospedale con una donna che, nel tentativo di gettare i rifiuti, è rimasta ferita per poi essere costretta alle cure del San Camillo.

I fatti sono accaduti intorno alle 16:00 di domenica 13 ottobre in via Giovanni De Calvi, a Monteverde. Qui una residente è scesa in strada per gettare i rifiuti nei contenitori che si trovano all'altezza del civico 57 della strada. La situazione che si trova davanti rispecchia però una scena ben visibile in diversi quartieri della Capitale: contenitori posizionati fuori dagli spazi a loro riservati ed il dissesto del manto stradale, rappresentato in questo caso da un pericoloso tombino sprofondato alcuni centimetri sotto il manto stradale. 

La signora Silvana non è più giovanissima, le buste dei rifiuti che deve gettare non sono leggerissime e la donna si deve districare fra buste dei rifiuti e marciapiedi dissestati. Prova ad avvicinarsi, ma un cassonetto fuori posto crea un dislivello fra il marciapiede e la griglia di scolo fognario. La donna prova a gettare i rifiuti ma inciampa e cade rovinosamente fra i rifiuti che circondano i contenitori per la raccolta differenziata della spazzatura.

La donna non riesce ad alzarsi da sola, si è ferita ad un braccio. Intervengono alcuni passanti e poi arriva l'ambulanza del 118 che trasporta la signora in codice giallo all'ospedale San Camillo. Sul posto intervengono gli agenti del Gruppo Monteverde della Polizia Locale di Roma Capitale che verbalizzano l'accaduto per poi transennare il tombino pericoloso al fine di evitare che qualcun'altro ci possa cadere e ferirsi. 

Donna caduta cassonetti Monteverde via Del Calvi (foto Francesca Porcari) 2-2

A raccontare una ordinaria domenica di disagio è la vicina di casa della signora Silvana, Francesca Porcari che scrive: "Siamo a Roma, a Monteverde, e ieri era una domenica luminosa e quieta. Nella calma del pomeriggio la signora Silvana che abita nel mio condominio, è uscita di casa con il carrello della spesa che aveva riempito di bottiglie di plastica, vaschette, barattolini di yogurt. Aveva sicuramente notato al mattino che i cassonetti della differenziata erano quasi vuoti e quindi era il momento giusto per portare la plastica. Deve solo attraversare la strada, fa caldo, esce in ciabatte".

"La puzza è nauseante, i cassonetti dell’indifferenziata sono stracolmi da giorni. Nonostante proprio di fronte ci sia il campetto della scuola di via Crivelli. Il cassonetto della plastica è stato malamente posizionato, e stavolta non è abbastanza vicino al marciapiede per poter infilare le bottiglie nelle aperture. La signora Silvana - racconta ancora la vicina di casa - deve scendere e avvicinarsi. Alla base del cassonetto, lo sapete bene, sacchi rotti, stracci, vetri, liquami nauseanti. Ma il cassonetto è anche poggiato al margine di un tombino sprofondato rispetto al piano stradale. La signora non può vedere che c’è una specie di fossa. Scivola. Cade nella fossa. Tra cassonetti che puzzano da far vomitare. Grida. Qualcuno passa e lei riesce a dare indicazioni per citofonare a casa, a pochi passi da lì. Per coincidenza esco anch'io in quel momento. Ha la mano disarticolata dal polso". 

"Non sappiamo se è ferita dai vetri rotti. I passanti si fermano - proseguie Francesca Porcari - . Un'aria di pena e di rabbia per il supplizio che questa donna sta vivendo. Dopo venti minuti viene portata via in ambulanza. Oggi è sotto i ferri, la stanno operando al braccio. Un’altra frattura probabilmente alla colonna. Alla sera - conclude - i vigili hanno circondato la fossa con la rete e il nastro giallo per segnalare il pericolo".

Donna caduta cassonetti Monteverde via Del Calvi (foto Francesca Porcari) 3-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Cassonetti stracolmi, raccolta a singhiozzo, odori nauseabondi, marciapiedi dissestati sono un combinato disposto preoccupante che però a Monteverde è diventato un marchio di fabbrica dell’amministrazione grillina" commentano Giovanni Picone, capogruppo Lega al municipio XII e Fabrizio Santori, dirigente Lega Roma. "Ad andarci di mezzo sono i cittadini che non solo pagano le tariffe più alte d'Italia per il servizio peggiore d'Italia, ma addirittura corrono pericoli per la propria incolumità per colpa delle mancanze dell'amministrazione. La Giunta Crescimanno e la Sindaca Raggi si assumano le proprie responsabilità e chiedano immediatamente scusa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus, 2697 casi nel Lazio. A Roma 26 nuovi positivi: "Massima attenzione sul cluster del San Raffaele"

  • Coronavirus, a Roma 8 nuovi contagi: sono 2710 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 2754 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma tre nuovi casi. Altri due nel resto del Lazio

  • Coronavirus: a Roma e provincia 7 nuovi contagi. Positiva al Covid19 famiglia proveniente dagli Usa

Torna su
RomaToday è in caricamento