MonteverdeToday

A Monteverde "in attesa di miracoli": i manifesti di protesta sulle buche abbandonate

Su due in particolare: in via Aurelio Saffi, angolo via Ugo Bassi, e in Largo Giovanni Berchet, all'ingresso di villa Sciarra. Ci sono le transenne e il cartello "lavori in corso", ma dei lavori neanche l'ombra

Una provocazione che invita chi di dovere ad accelerare i tempi. Un'"iniziativa goliardica", come definita da chi l'ha messa in atto, per puntare i riflettori sulle buche di Monteverde. Due in particolare: in via Aurelio Saffi, angolo via Ugo Bassi, e in Largo Giovanni Berchet, all'ingresso di villa Sciarra. Ci sono le transenne e il cartello "lavori in corso", ma dei lavori neanche l'ombra da tre settimane. 

Così, ieri sera, alcuni militanti del movimento Prima L'Italia Fratelli d'Italia - Alleanza Nazionale hanno attaccato alle transenne dei manifesti: "In attesa di miracoli". "Abbiamo voluto goliardicamente segnalare quella che riteniamo una vergogna - hanno dichiarato in nota - ci sono buche che da settimane sono recitante con la rete da cantiere ed il segnale lavori in corso, ma non si vede mai nessuno. 


Buche 2-2-2

È inaccettabile che su questo territorio ogni volta bisogna aspettare settimane se non mesi per sistemare l'asfalto e restituire sicurezza alla circolazione dei cittadini. Vogliamo capire se qualcuno interverrà mai per riparare la strada oppure se davvero siamo in attesa di qualche miracolo".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

Torna su
RomaToday è in caricamento