MonteverdeToday

Serra indoor nel salotto di casa, ma coltivava marijuana

Nei guai è finito un ragazzo di 23 anni. La scoperta dei carabinieri nella zona de La Pisana

Le piante di marijuana sequestrate dai carabinieri a La Pisana

Una serra illegale allestita nel salone di casa. E’ quanto hanno scoperto i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Eur nell’abitazione de La Pisana di un 23enne romano, finito in manette con l’accusa di detenzione e coltivazione di sostanze stupefacenti.

I Carabinieri tenevano d’occhio il giovane da qualche tempo e, nel pomeriggio di martedì 19 novembre, quando è rientrato nella sua abitazione, in via Mario de Renzi, lo hanno fermato per un controllo, eseguendo anche una perquisizione domiciliare.

Gli accertamenti hanno dato esito positivo, con il sequestro di 3 piante di cannabis coltivate in una serra indoor, completa di sistema di ventilazione e illuminazione, di numerosi semi della stessa sostanza e di materiale vario per la coltivazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il giovane coltivatore è stato sottoposto agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 8 nuovi contagi: sono 2710 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 2754 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

  • Coronavirus, a Roma tre nuovi casi. Altri due nel resto del Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento