MonteverdeToday

Inseguimento sul Gra: spari in aria in mezzo al traffico per arrestare un ricercato

L'inseguimento è cominciato tra le strade dell'Eur ed è finito in un'area di stazione della Pisana. In mezzo la fuga dei due stranieri tra le auto e la polizia che spara in aria per fermarli

Spari in aria per spaventare i malviventi, ma anche tanta paura tra gli automobilisti increduli della scena che si stava materializzando di fronte ai loro occhi. E' successo ieri sul Grande raccordo anulare, tra le uscite Aurelia e Roma-Fiumicino.

Qui due cittadini stranieri inseguiti dalla polizia hanno scavalcato il guard rail e hanno cominciato lo slalom tra le auto. Il tutto inseguiti dai poliziotti che per spaventarli hanno cominciato a sparare dei colpi di pistola in aria.

L'inseguimento era iniziato tra le strade dell'Eur. A bordo dell'auto c'erano due cittadini stranieri, di cui uno ricercato per evasione. La corsa in auto dura fino a quando i due non abbandonano l'auto e iniziano la corsa a piedi sul raccordo.

La corsa è finita in una stazione di servizio della Pisana dove il cittadino cileno è stato arrestato  L'uomo era scappato nel 2008 dai domiciliari ed era ricercato da tempo dalle forze dell'ordine.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 8 nuovi contagi: sono 2710 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 2754 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

  • Coronavirus, a Roma tre nuovi casi. Altri due nel resto del Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento