MonteverdeToday

Rifiuti, la consigliera M5s del municipio incita alla protesta: "Lamentatevi con la presidente"

Lo sfogo di Francesca Benevento, eletta grillina a Monteverde, ormai da tempo "dissidente" rispetto alla giunta di Silvia Crescimanno

Foto dal profilo della consigliera Francesca Benevento

Avete secchioni strapieni e marciapiedi sporchi a pochi metri da casa, dall'ufficio, dalla scuola di vostro figlio? Potete inviate il materiale fotografico alla minisindaca e all'assessore competente. E se siete proprio disperati, "anche chiamare in presidenza per lamentarvi". Eccolo il post diffuso su Facebook dalla consigliera del municipio 12 Francesca Benevento. Un po' inconsueto, dato che non appartiene alle forze di opposizione. E' una grillina della prima ora e da tempo non risparmia attacchi alla sua minisindaca Silvia Crescimanno. Stavolta però, le parole rompono ogni argine. 

All'ex consigliere dem del municipio Fabio Bomarsi, che interviene sotto il post a ricordarle l'appartenza al Movimento Cinque Stelle, risponde secca: "La verità è che loro (rappresentanti della giunta Crescimanno, ndr) non riescono a comunicare con il Comune e con gli assessori comunali, ma per mantenere il loro posto sono conniventi e omertosi/e". E ancora: "In questo gruppo legge la sindaca, la presidente è solo un fantasma". Già, ma, chiede Bomarsi, queste dure critiche come si conciliano con l'appartenza ai Cinque Stelle della consigliera? Bella domanda."Io appartengo al movimento associazione del 2009 - risponde Benevento - loro sono trasmigrati in altro partito: il blog delle stelle. Presto dovranno dichiarare a quale gruppo appartengono, quello con cui sono stati eletti o al blog delle stelle".

francesca-benevento

Una distinzione non solo formale che nasconde un dissenso già espresso in più occasioni dalla consigliera. Circa un anno fa, la polemica sulla sua sostituzione nel ruolo di capogruppo a favore del consigliere Leonardo Caputo. Secondo Benevento una chiara vendetta politica per il supposto appoggio (da lei non dichiarato ufficialmente) a chi voleva sfiduciare il presidente dell'aula Massimo Di Camillo perché titolare nei primi dieci mesi di consiliatura di un nido in convenzione con il Comune di Roma. E quindi, per l'Avvocatura, incompatibile con la carica di consigliere. 

Al di là del singolo episodio, Benevento è stata critica in più occasioni contro una giunta rea a suo dire, e non solo suo, di accentrare ogni decisione scavalcando consigli e commissioni. Ma non si è mai nascosta dietro il politically correct, completamente abbandonato. "D’altronde - commenta a Bomarsi - se al potere va gente disoccupata cosa vogliamo aspettarci?". 

francesca-benevento-2

francesca-benevento-3

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

  • "Aperti per ferie", l'estate del Mercato Contadino Castelli Romani

I più letti della settimana

  • La figlia non risponde al telefono da due giorni, chiamano i carabinieri e la trovano morta

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Incendio in via del Cappellaccio: in fiamme deposito di pneumatici, fumo nero tra Eur e Ostiense

  • Incidente a San Giovanni: donna investita e uccisa da un camion

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Autobus in fiamme a piazza Cantù. I testimoni "Abbiamo sentito due esplosioni"

Torna su
RomaToday è in caricamento