MonteverdeToday

Case popolari, municipi senza fondi e manutenzione al palo

La denuncia dell'opposizione: "M5s non vuole affrontare il problema"

Durante il temporale estivo del 10 settembre il telaio dei lucernai è stato portato via da pioggia e vento. Ci hanno pensato i residenti a ricoprirlo con un telo. Poi tocca fare i conti con l'erba tanto alta da nascondere sacchetti di immondizia, con le infiltrazioni d'acqua alle pareti e le crepi sul soffitto, con i topi che scorrazzano beati tra le siepi del giardino e le cantine dei palazzi. E' il triste racconto proveniente dalle case Erp (Edilizia Residenziale Pubblica), dove la manutenzione affidata ai municipi è ferma al palo. 

Da quando è cessato il contratto del Campidoglio con la Romeo Gestioni Spa, la società di servizi (facente capo all'imprenditore Alfredo Romeo al centro dell'inchiesta Consip) che dal 2005 al 2015 si è occupata della manutenzione ordinaria e degli aspetti gestionali delle residenze, le competenze sul tema sono in capo ai municipi. Ma in pochissimi hanno bandi attivi. In XII uno dei quadri più preoccupanti, specie negli alloggi di via della Consolata e via del Fontanile Arenato. A raccogliere l'ennesima denuncia degli abitanti dei palazzi fatiscenti, il capogruppo di Fratelli d'Italia del municipio Giovanni Picone. 

"Dopo il sopralluogo odierno torniamo così a denunciare la scarsa sensibilità della Giunta Crescimanno verso questi alloggi popolari, incapace di battere i pugni sul tavolo della sindaca Raggi che nel recente assestamento ha trasferito oltre 300.000 euro solo al Municipio V, scordandosi di quello che accade sul nostro territori" si legge in una nota. "Lo stato di abbandono del verde e delle aree comuni, la pluriennale mancanza di disinfestazioni e derattizzazioni, sono tra i problemi maggiormente sentiti dai residenti. A via della Consolata, i cittadini attendono ancora l’intervento definitivo sulle fognature, e segnalano lo stato di pericolo di alcuni frontalini condominiali e richiedono il ripristino di due lucernai divelti dal maltempo e che lasciano alle intemperie parte dei locali all’ultimo piano"

A via del Fontanile Arenato, "alcune alberature presentano segni preoccupanti di sofferenza, mentre l’area verde incolta a ridosso di un asilo su via della Pisana è un ricettacolo di sporcizia e incuria dove si annidano insetti e ratti. L’area condominiale è delimitata da una cancellata perennemente aperta e in più di una occasione negli spazi interni del condominio sono state trovate siringhe e sbandati a bivaccare. A tutto questo va posto rimedio e fatta chiarezza sulle competenze. Una partita che il M5S non vuole evidentemente affrontare, ma che costringeremo a risolvere".

Potrebbe interessarti

  • Saldi estivi a Roma, manca poco: quando iniziano

  • Cinema all'aperto a Roma: indirizzi e film in programma nell'estate 2019

  • I rimedi naturali per allontanare api, vespe e calabroni senza danneggiare l’ambiente

  • Come vestirsi ad un matrimonio d'estate: consigli di stile

I più letti della settimana

  • Giallo di Torvaianica, il compagno di Maria Corazza ha incontrato tre persone venerdì mattina

  • Perde il controllo della moto e finisce contro il guardrail: morto 27enne romano

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 15 e domenica 16 giugno

  • Interrogatori, autopsia e filmati delle telecamere di sorveglianza: giallo di Torvaianica verso la svolta

  • Rapina al McDrive, poi la fuga e lo schianto in scooter

  • La tanica di benzina nei filmati di videosorveglianza: svolta nel giallo di Torvaianica

Torna su
RomaToday è in caricamento